UNA REGIONE
DALLE FORTI TRADIZIONI.
UNA TERRA ANTICHISSIMA
DOVE IL TEMPO
SEMBRA ESSERSI FERMATO

Tenute

I vigneti di proprietà si estendono per circa 200 ettari, parte dei quali allevati ad alberello di oltre 50 anni di età. L’impianto dei primi terreni vitati infatti risale al 1963 nella provincia di Brindisi, nella Località Silicati con varietà Negroamaro. A partire dal 1977 la produzione si allarga nella Località Paticchi, sempre in provincia di Brindisi, e negli anni si arricchisce di varietà come il Syrah, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Lambrusco, mentre i vitigni principali rimangono il Primitivo, il Negroamaro ed il Fiano, affiancati nel 2001 dal Susumaniello, altra varietà antichissima che si sta rivalutando grazie alle sue caratteristiche varietali forti che danno origine a vini unici.

IL SOLE, IL MARE E LA TERRA DI PUGLIA
DONANO SPICCATE DOTI
DI RICONOSCIBILITÀ AI VITIGNI,
CHE SI ESPRIMONO IN VINI
DAL RICCO BOUQUET
E DAL SAPORE CARATTERISTICO.